il_nostro_sogno

il nostro sogno

Una puntata molto particolare de L’angolo del giornalaio andata in onda nel 2012 nella quale si fa riferimento alla nostra radio nata nel 2010 e in particolare al nostro sogno.

Il giornalaio per il momento accantona tutti gli argomenti spinosi relativi all’attualità, alla politica e ai problemi del paese raccontando la storia di Open Radio 24 dalla sua nascita fino al 2012, Si parla delle varie metamorfosi dell’emittente fino al sogno come punto di partenza dello sviluppo della radio stessa.

E chissà se quella puntata non ci consentirà magari in un futuro prossimo di implementare la radio fino a farla crescere sempre di più. Inoltre, fa anche riferimento a tutti coloro che vogliono realizzare il proprio sogno per qualsiasi passione attraverso quella individualità personale che oggi e spesso frustrata dal fatto di dover svolgere, spesso controvoglia, lavori che finiscono per alienare la persone non sfruttandone la capacità e le aspirazioni.

Per ascoltare la puntata cliccate sul player

Open Radio 24 e il nostro sogno

Il sogno è una della puntate più insolite di questa trasmissione. Essa rappresenta uno stimolo per tutti coloro che vogliano soddisfare le proprie speranze e passioni in barba ad un mondo  sempre più propenso a considerare le persone numeri e risorse anzichè persone con una propria individualità.

L’angolo del giornalaio è una trasmissione nata nel 2012, quindi in un periodo successivo al lancio della Radio che avvenne alla fine del 2010.

Numerose sono state le puntate di successo , da Così è se vi pare, a L’Ancièn Ragime fino all’exploit della puntata L’extraterrestre , che raccolse numerosissimi ascolti laddove si parlava del grandissimo calciatore Lionel Messi

Se volete ascoltare l’intera collection de L’angolo del giornalaio potete andare su questo link laddove troverete tutto dalla prima trasmissione fino a quella odierna.

La trasmissione non ha mai avuto una cadenza periodica ben definita, ma viene trasmessa ogni qual volta accade un fatto, un evento o una discussione in un periodo particolare. Generalmente molto breve (non piu’ di 15 minuti massimo di durata) , è proprio per questo che probabilmente ha riscosso successo, in quanto non prevede un lungo ascolto che nelle radio web riteniamo un po’ sconveniente.

L’ANGOLO DEL GIORNALAIO