Il giornalaio cita Pirandello

Il giornalaio cita Pirandello

Torna la trasmissione popolare del giornalaio nella nostra emittente. Questa nuova  puntata enunciata dal giornalaio dal titolo Così è se vi pare, risulta un po’ inconsueta per lo stile, in quanto è scritta con delle frasi in rima.

Come tutti sapete, Così è se vi pare è una delle piu’ celebri opere teatrali del grande Luigi Pirandello, laddove si intrecciano opinioni di persone su una famiglia di un paese. Opinioni spesso discordanti laddove sembra alla fine che una verità non esista affatto. E a seguito di ciò che il giornalaio di Open Radio 24  cerca di paragonare l’opera del grande scrittore siciliano a quelli che sono i giochi di palazzo e le verità nascoste o deviate del nostro paese.

Clicca sul player per ascoltare

Così è se vi pare e L’angolo del giornalaio

L’angolo del giornalaio è una trasmissione nata nel 2012, quindi in un periodo successivo al lancio della Radio che avvenne alla fine del 2010.

Numerose sono state le puntate di successo , da L’Ancien Regime, a Meglio in Italia fino all’exploit della puntata L’extraterrestre , che raccolse numerosissimi ascolti laddove si parlava del grandissimo calciatore Lionel Messi

Se volete ascoltare l’intera collection de L’angolo del giornalaio potete andare su questo link laddove troverete tutto dalla prima trasmissione fino a quella odierna (Così è se vi pare).

La trasmissione non ha mai avuto una cadenza periodica ben definita, ma viene trasmessa ogni qual volta accade un fatto, un evento o una discussione in un periodo particolare.Generalmente molto breve (non piu’ di 15 minuti massimo di durata) , è proprio per questo che probabilmente ha riscosso successo, in quanto non prevede un lungo ascolto che nelle radio web riteniamo sia in genere sconveniente.

La nostra Radio è questa, e non cambierà come non è mai cambiata nel corso di questi 5 anni.  Sara’ la nostra radio ma anche la vostra radio e soprattutto una radio open, esattamente come dice il suo  nome, Open Radio 24. 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *